Ibride: ecosostenibilità e performance, finalmente insieme

Le auto ibride rappresentano un segmento del mercato dell’auto in costante crescita. Secondo i dati del Ministero dei Trasporti e dell’ACI elaborati da Dataforce Italia, nei primi sei mesi del 2019 in Italia ne sono state vendute 58.013 nuove contro le 44.460 dello stesso peroodo del 2018.

Il 30% in più. Un dato che somma le vendite di ibride e plug-in, queste ultime dotate di presa per la ricarica e con un’autonomia in modalità full electric di qualche decina di chilometri.

Auto ibride: come funzionano e quali vantaggi offrono

L’interesse degli automobilisti italiani per le vetture ibride va ricercato nella riduzione dei consumi – soprattutto in città –, nel taglio delle emissioni nocive e climalteranti, nella possibilità di parcheggiare gratis sulle strisce blu in alcuni grandi centri urbani e infine, ma non meno importante, per i vantaggi fiscali, variabili da regione a regione.

Il sistema ibrido dell’auto è composto dal tradizionale motore endotermico coadiuvato o da uno o più motori elettrici (sistema Full-Hybrid) o da un motogeneratore (Mild-Hybrid). Nel primo caso i motori elettrici sono abbastanza potenti da fornire trazione, anche se per brevi tratti. Nel secondo caso il sistema ibrido è di solo supporto per il veleggiamento (tenendo spento il motore termico) e di aiuto per una funzione ottimizzata dello Start & Stop.

Ci sono poi le ibride plug-in, che, rispetto alle Full-Hybrid, sono equipaggiate con una presa per ricaricare le batterie e offrire un’autonomia in modalità completamente elettrica mediamente per 40/50 chilometri.

In sintesi, i vantaggi offerti dalle auto ibride sono risparmio e rispetto per l’ambiente. Messa così potrebbe sembrare che scegliere un’auto ibrida sia un fatto tutto cervello e niente cuore, di fatto non si parla quasi mai di prestazioni e di emozioni dell’ibrido. Eppure, ci sono auto ibride capaci di emozionare, in grado di sfoderare prestazioni da sportiva di razza e confort da grande ammiraglia.

Auto ibride: anche sportive e ad alte prestazioni

Già, proprio così, se fino a qualche tempo fa l’auto ibrida era in genere una berlina / auto da famiglia capace di consumare poco in città e di permettere un certo risparmio anche sulle spese di gestione, a discapito però delle prestazioni e delle emozioni al volante, oggi esistono in commercio modelli ibridi decisamente prestazionali e per nulla inclini a lasciare indifferente chi li guida.

L’elettrificazione è un processo che coinvolge tutti i costruttori automobilistici e nessuno può più permettersi il “lusso” di non avere in gamma modelli ibridi o elettrici. Perfino le case auto storicamente orientate a produrre auto sportive e supersportive hanno sviluppato modelli ibridi.

Basti pensare alla nuovissima Ferrari SF90 Stradale, ibrida plug-in da 1.000 cavalli che si prepara al debutto commerciale. Oppure alla Lamborghini ibrida – nome in codice LB48H – che verrà svelata a settembre 2019 al Salone di Francoforte.

Non poteva esimersi neppure Porsche che, con la Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo, punta a dire la sua nel segmento delle berline di grandi dimensioni a elevate prestazioni.

Porsche Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo: un’ibrida tutta da guidare

La Porsche Panamera Sport Turismo riprende la linea della Panamera berlina fino alle porte anteriori, per poi mutare le caratteristiche diventando più versatile, adatta anche alle esigenze di una famiglia. Il tetto si abbassa di meno verso la zona posteriore, permettendo ai passeggeri di avere un bel po’ di spazio in più sopra la testa, mentre l’accesso al bagagliaio è facilitato dal portellone più ampio e dalla soglia di carico più bassa (63 cm contro 78).

La Porsche Panamera Sport Turismo 4 E-Hybrid è la versione ibrida plug-in (ricaricabile attraverso una presa di corrente). Il sistema ibrido è costituito da un sei cilindri 2.9 biturbo a benzina da 330 cavalli, sotto il cofano anteriore, abbinato a un motore elettrico da 136 CV montato assieme al cambio: la potenza complessiva è di 462 cavalli (disponibili nella modalità Hybrid Auto).

Le batterie agli ioni di litio sono collocate sotto il baule, hanno una capacità di 14 kWh e, secondo la casa, quando sono cariche consentono alla macchina di percorrere fino a 51 km in elettrico, sotto i 140 km/h, prima dell’intervento del motore a benzina. Le modalità di funzionamento sono quattro: alla Hybrid Auto si aggiungono la E-Power, che privilegia l’alimentazione elettrica, la E-Hold, che mantiene intatta la carica della batteria, e la E-Charge, che sfrutta al massimo le funzioni di ricarica, in modo che parte della potenza prodotta dal motore termico venga utilizzata per ricaricare le batterie agli ioni di litio, aumentando l’autonomia di marcia.

Cerchi una Porsche Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo seminuova? Si, con è Brokar possibile!

Al momento (luglio 2019) Brokar propone una stupenda Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo seminuova con meno di 20.000 km percorsi e con un risparmio da listino di circa il 30% !

Non farti scappare quest’occasione!

Brokar, guida la tua passione!

Postato il 24 luglio

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi